Grazie a tutti coloro che ci hanno voluto confermare la loro fiducia! #Chiasso #Comunali2016

Lega – UDC ancora in salita!             L’attesa dei risultati, dopo una cam­pagna elettorale lunga e sfibrante, è il momento peggiore: abbiamo fatto bene, abbiamo fatto male? Tizio e caio avranno votato? Si saranno ricor­dati di mettere al posto giusto le cro­cette? Insomma, tante domande e zero risposte, sino al momento della pubblicazione dei risultati, quando si è visto che il lavoro fatto in questi anni, ha pagato: + 10.2%! siamo il se­condo partito della città, alla faccia di chi ci ha sempre considerato una me­teora! L’en plein, purtroppo ci è sfug­gito: non siamo riusciti a fare il secondo municipale per poche schede e il sindaco di quindicina poteva es­sere nostro per 300 voti in più. Ma non lamentiamoci! Siamo stati abi­tuati bene in questi anni, vincere è quasi diventato scontato, ma non è così. Pensare un giorno di raggiun­gere quasi il sindacato, il raddoppio del seggio e 12 consiglieri comunali, sarebbe stato come fantasticare sulla luna. Eppure ci siamo riusciti. E per meglio capire come ci siamo riusciti, dobbiamo anche ricordare chi nella Lega per primo ha creduto e per la Lega ha combattuto e anche pagato: caro Rodolfo, questa vittoria, questo risultato strabiliante lo dedichiamo a te e alla tua memoria. Noi, umil­mente. ringraziamo tutti, ma davvero tutti gli elettori chiassesi che ci hanno voluto confermare la loro fiducia e la loro stima. A loro, contrariamente ad altri, non abbiamo fatto promesse che non possiamo mantenere e di questo probabilmente gli elettori se ne sono accorti.Ecco i magnifici eletti della legislatura 2016-2020:Municipio: Roberta Pantani Tetta­manti 1'453 voti.               Consiglio Comunale: Gianandrea Mazzoleni 1’024; Daniela Bona-cina 927; Stefano Tonini 888; Gianluca Tettamanti 854; Claudio Schneeber­ger 831; Gian Paolo Ferrari 822; Mi­chele Cannavò 802 Tiziana Guerra 801; Massimo Cappelletti 786; Vasco Ponti 786; Flora Solcà 756; Mirco Castoldi 735   GIANANDREA MAZZOLENI SEZIONE LEGA DEI TICINESI DI CHIASSO
Leggi tutto

Intervista esclusiva al “Mattino della Domenica” del 18.04.2016

Chiasso, Roberta Pantani non farà il ballottaggio. “Subito al lavoro per la città” Festeggiare, ma con una punta di amarezza. Alle ultime elezioni comu­nali la Lega di Chiasso ha ottenuto un ottimo risultato, passando dal 16% al 26%. Un aumento del 10%, ma il rad­doppio in Municipio è sfumato per un pugno di schede. Fattore che proba­bilmente è stato determinante nella decisione di Roberta Pantani, la quale doveva confermare se fare il ballot­taggio o meno per il sindacato, sfi­dando eventualmente Bruno Arrigoni (Plr), avanti a lei per soli 287 voti.           Roberta Pantani, personalmente per lei è stata un’ottima votazione quella nelle recenti comunali di Chiasso… Ho preso atto con grande soddisfa­zione dei risultati ottenuti domenica scorsa dal nostro movimento alle ele­zioni comunali, insieme alla Sezione chiassese della Lega dei Ticinesi, ho valutato negli scorsi giorni la possi­bilità di andare al ballottaggio per la carica di Sindaco di Chiasso, consi­derata la differenza di 287 voti otte­nuta sul Sindaco di quindicina, Bruno Arrigoni. La grande domanda che in molti le stanno chiedendo è se farà il ballot­taggio… Dopo attenta riflessione e in conside­razione della compagine municipale rinnovata per i suoi tre quinti, nonché della necessità di iniziare subito a la­vorare per la città in un clima disteso e tranquillo, senza ulteriori polemi­che che scaturirebbero inevitabil­mente in un’altra tornata elettorale, ho deciso, di concerto con la Sezione, di rinunciare a questa possibilità. I 1’453 voti personali da me ricevuti sono un’attestazione di fiducia rice­vuta dai cittadini chiassesi che mi sprona a dare il meglio nello svolgi­mento di un ulteriore mandato in seno al Municipio di Chiasso e con questa stima mi accingo ad iniziare il mio lavoro, senza ulteriore indugio.               Cosa vuole dire all’ormai ufficial­mente Sindaco Bruno Arrigoni? Ho lavorato bene con lui durante l’ultima legislatura, gli faccio quindi i miei complimenti per l’elezione nella speranza di continuare l’ottima collaborazione. In generale, sia ad Arrigoni che ai miei colleghi di Mu­nicipio i miei migliori auguri per un proficuo e collegiale lavoro a favore del nostro Comune. Se la Lega avesse fatto il secondo Municipale, sfumato per pochi voti, avrebbe provato a fare il ballottag­gio? Coi se e coi ma si fa ben poco. Di certo le valutazioni sarebbero state bene diverse… Ad ogni modo rimane il fatto che, nonostante la crescita im­portante della Lega (il 10% ndr), non siamo riusciti a fare il secondo Mu­nicipale. E’ un peccato ma ora guar­diamo avanti e pensiamo a lavorare bene. Anche perché comunque vi ritrove­rete con un gruppo in Consiglio co­munale più forte… Abbiamo aumentato i consiglieri co­munali da 8 a 12. Questo vuol dire che aumenterà la nostra rappresen­tanza all’interno delle commissioni, ma anche che aumenteranno anche le responsabilità. Ma il gruppo è entu­siasta e sono convinta che ci sapremo far valere! Per la prossima legislatura vorrà occuparsi ancora del Dicastero Po­lizia? Ne discuteremo con gli altri munici­pali. E’ un dicastero che seguo da 12 anni: tanto abbiamo fatto ma tanto c’è ancora da fare. Le statistiche 2015 vedono una netta diminuzione dei reati, ma la percentuale rispetto alla popolazinoe è ancora alta. Il fatto di essere in una zona di confine non aiuta ma abbiamo dimostrato di essere in grado di raccogliere la sfida con grande efficienza. MS
Leggi tutto

Un “Mendrisiotto sud” forte e indipendente.

Uno dei temi clou del prossimo Municipio sarà sicuramente quello dell’aggregazione. Volenti o nolenti, il tempo del campanilismo è finito, bisogna guardare avanti, riorganizzare i Comuni in modo che possano offrire servizi efficienti ai cittadini e mantenere la loro attrattività sia a livello residenziale che economico e se si vuole rimanere competitivi occorre cambiare anche la struttura politica. Aggregarsi non significa perdere la propria identità, ma unire le forze per raggiungere obiettivi comuni. Il polo “Mendrisiotto sud” è indispensabile per giocare con cognizione di causa al tavolo della politica cantonale. Ci sono già tanti ambiti in cui questo Mendrisiotto sud già oggi funziona. La gestione della sicurezza nel territorio è affidata alla Polizia della Regione I: Chiasso quale polo e gli altri Comuni (Balerna, Breggia, Morbio Inferiore, Novazzano e Vacallo) convenzionati al servizio secondo una quota pro capite. L’efficienza di questa cooperazione è innegabile; i singoli Comuni non potrebbero garantire il livello di sicurezza che invece il Polo è in grado di garantire. La gestione degli acquedotti, la fornitura di energia elettrica, quella di gas sono già oggi delle realtà che funzionano. Chiasso gestisce le reti e assicura l’approvvigionamento e gli altri Comuni approfittano della competenza che in questi anni Chiasso è riuscita a sviluppare. Un’aggregazione comunale porterebbe medesimi vantaggi in altri ambiti. Compiti e risorse verrebbero suddivisi in modo da avere un grande Comune che valorizzi le particolarità dei suoi quartieri. L’aggregazione ha poco a che vedere con una centralizzazione del potere e dei servizi: al contrario! Servizi e competenze, distribuiti equamente sul territorio, assicurerebbero qualità maggiore. E tutto ciò in vari ambiti: scuole, istituti e servizi sociali sono alcuni di essi. Ma ci sono anche ragioni per una razionalizzazione di servizi comunali, che possono essere migliorati: segreterie comunali, cancellerie, uffici tecnici, segnaletica, pianificazione, organizzazione di manifestazioni ecc. ecc. Eliminando i doppioni, avremmo un’ottimizzazione delle risorse umane e finanziarie: e con i tempi che corrono, non è certo poco. E’ vero che per arrivare al Comune unico del Mendrisiotto occorre procedere a tappe e su questo siamo tutti d’accordo. Ma questa non deve essere presa come scusa per non affrontare l’argomento e non fare nulla. Nella prossima legislatura, sarà importante pensare al futuro: non è certo rimanendo radicati a modelli sorpassati e ad un anacronistico campanilismo che si fa il bene della regione e del Basso Mendrisiotto tutto.Roberta Pantani Municipale di Chiasso
Leggi tutto